Sai cos’è la Retina?

La Retina

La retina è una membrana trasparente interna al bulbo oculare, è la componente fondamentale per la visione essendo formata dalle cellule recettoriali, i coni e i bastoncelli, responsabili di trasformare l’energia luminosa in potenziale elettrico.

Nella retina si distinguono due zone di particolare importanza:

  •  La macula: di forma ellittica, è un’area localizzata al polo posteriore dell’occhio che presenta al suo centro una
    depressione, denominata fovea, in cui si rileva la presenza di soli coni (cellule deputate alla visione della luce).
  • La papilla ottica: situata sullo stesso piano della retina, appare come un disco di colore biancastro, di diametro 1,5 – 1,7 mm, presenta al centro una depressione nota come escavazione fisiologica, dalla quale emergono i vasi retinici.
    La papilla ottica è l’unica zona cieca della retina, in quanto è sprovvista di fotorecettori.

L’importanza e la diffusione delle alterazioni retiniche, e la loro possibile correlazione con malattie sistemiche, richiede una conoscenza delle principali patologie retiniche:

  1. Distacco di retina: si verifica quando uno strato della retina, tessuto fondamentale per la visione, si solleva trascinando con sé i vasi sanguigni che alimentano di ossigeno e nutrienti l’occhio.
    Può essere di tipo regmatogeno, con presenza di rottura retinica; di tipo trazionale, con trazione da parte di membrane fibrose a livello della superficie retinica oppure di tipo sieroso, con presenza di essudazione di liquido nello spazio sottoretinico;
  2. Retinopatie Diabetiche: è una complicanza oculare che colpisce circa l’80% delle persone affette da diabete da oltre 15 anni;
  3. Retinopatie Vascolari: è dovuta ad alterazione dei vasi sanguigni; comprende le occlusioni arteriose e venose, la retinopatia ipertensiva e quella arteriosclerotica.